La lettera inviata dal Presidente della Repubblica apre la seduta solenne al Teatro della Compagnia. Toscana vanta “primato straordinario per Paese e intera famiglia umana. Festa sia anche giornata di riflessione e formazione per i giovani”


Monterotondo Marittimo: “La Toscana vanta, tra i tanti elementi che connotano la sua civiltà, il merito di aver abolito, per prima, la pena di morte. Si tratta di un primato di straordinario valore e significato non soltanto per il nostro Paese, ma per la civiltà giuridica europea e per l’intera famiglia umana. Il mio augurio è che questa, oltre ad essere una Festa, sia anche una giornata di riflessione e formazione rivolta alle giovani generazioni che guardano al futuro nutrendo un forte senso della giustizia e sulle quali dobbiamo saper investire con lungimiranza e generosità”.

Questo un passaggio del messaggio inviato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e letto dal presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani in apertura della seduta solenne per l’edizione 2016 della Festa della Toscana. Una seduta per celebrare anche la decisione, assunta nel 2000 dal Consiglio regionale, di istituire la Festa proprio nella ricorrenza dell’emanazione del codice penale del 1768 che cancellò la pena capitale. Una ricorrenza ricordata da Mattarella e definita “particolarmente felice” perché “fa memoria di un passaggio cruciale nell’affermazione dei diritti umani e richiama le coscienze a proseguire sulla strada della dignità umana, della libertà che è sempre legata alla giustizia, della pace che è possibile solo se rispetta il diritto alla vita”.

“L’abolizione della pena di morte – continua la lettera – fissata come pilastro nella Costituzione italiana, è oggi parte degli ordinamenti di tutta Europa, e ancor più della stessa identità europea”. Dopo la lettura del messaggio del Presidente, è stato proiettato il cortometraggio- documentario “Eye for an eye” di Steve Bache, Mahyar Goudarzi, Louise Peter. Una anteprima nazionale riuscita grazie alla collaborazione del Festival dei Popoli (festival internazionale del film documentario) e la Festa della Toscana che nell’edizione 2016 è dedicata al tema ‘Modernizzazione e riforme dall’età del Granduca Pietro Leopoldo, con particolare riferimento all’istituzione delle comunità, alle bonifiche ed alle infrastrutture”. Il corto è una storia in animazione di Frederick Baer, da più di dieci anni nel braccio della morte nella prigione di Stato dell’Indiana State Prison, ancora in attesa dell’esecuzione. Un documentario animato e disegnato a mano sul tempo di un assassino nel braccio della morte e sui conflitti interiori, la colpevolezza e Monterotondo Marittimo si prepara ad accogliere al meglio il Natale con concerti, presepi, mostre e mercatini. Le prime iniziative prenderanno il via l’8 dicembre: alle ore 17 si terrà il concerto di Natale nella chiesa di San Lorenzo, a cura del Coro Santa Cecilia.

Lo stesso giorno, alle ore 18, sarà inaugurata la mostra fotografica del gruppo culturale Grsna, dal titolo “Geotermia, i luoghi, le persone”, con le bellissime foto di Fabio Sartori. La mostra, allestita in via Gori, resterà aperta dall’8 dicembre all’8 gennaio 2017 e sarà visitabile il venerdì, il sabato e la domenica, dalle 16 e 30 alle 19 e 30. Dall’8 dicembre all’8 gennaio, per i più piccoli, tutti i venerdì, sabato e domenica aprirà la Casa di Babbo Natale, in via Bardelloni a cura del Grsna con orario dalle 16 alle 19 e 30. La settimana precedente al Natale gli orari di apertura della casa di Babbo Natale saranno estesi anche al mattino dalle 10 alle 12 e 30.

Il mercatino di Natale della Croce Rossa animerà via Bardelloni dal 12 al 18 dicembre. C’è grande attesa per i “Presepi nel borgo”, che sarà possibile ammirare dal 16 dicembre al 6 gennaio 2017, grazie all’attività coordinata di Grsna, parrocchia San Lorenzo ed dei commercianti.

La caccia al tesoro organizzata dalla parrocchia San Lorenzo si svolgerà il 16 dicembre, alle 16 e 30. "Viaggio nell’anima dei migranti" è invece il titolo della mostra di pittura dell’associazione Auser, aperta dal 17 dicembre al 6 gennaio, tutti i giorni dalle ore 17 alle ore 19.

Il mercatino di Natale organizzato dalla Lotus con la partecipazione dei ristoratori, associazioni, esercizi commerciali e produttori locali sarà aperto il 17 e 18 dicembre dalle 16 alle 20.

Il 17 dicembre, in via Bardelloni, dalle 14 e 30 alle 20, si terrà la tombola organizzata da Avis e alle 19 e 30, nel centro storico, la cena con le associazioni pro loco, la Boracifera e Boxe Monterotondo Marittimo (da prenotare sul posto). Il 18 dicembre, alle 16, in via Poggiarello 1 si terrà la presentazione del libro Maremmans a tavola. E alle 21 al Circolo Arci la tombola organizzata da Avis a favore di Telethon.

Il 21 dicembre, alle 21, al teatro del Ciliegio si terrà il Concerto di Natale organizzato dalla banda La Rinascente e il 23 dicembre, alle 19 e 30, nel centro storico l’associazione Sipario 1 organizza una “Cena Mediterranea”, viaggio tra sapori, colori e ritmi del Mediterraneo. Segue l’anteprima dello spettacolo ”Il Burattino e l’amore che lo rese vero”. Info: 3334462259.

Il 24 dicembre, dalle ore 15 Babbo Natale a cavallo consegnerà i regali in via Bardelloni. L’iniziativa è organizzata dall’associazione Boxe di Monterotondo Marittimo. Il 28 dicembre alle 18, alla Porta del Parco, in via del Poggiarello 1 (ufficio turistico) si terranno le premiazioni con buffet per il 50° anno di attività dell’associazione sportiva USD Monterotondo Marittimo. Nell’occasione sarà allestita anche una mostra fotografica.